Sicurezza

La sicurezza della navigazione è in realtà gestione del rischio, ovvero la probabilità che un evento potenzialmente dannoso possa verificarsi e l’analisi della gravità delle conseguenze. Tipicamente sia nel settore aeronautico che in quello nautico si considera la seguente matrice di rischio.

La propensione al rischio è una caratteristica individuale. Tuttavia sulle imbarcazioni da diporto, non vi è nessun motivo per forzare la mano ed accettare condizioni di potenziale pericolo. A differenza di quello che può sembrare in prima approssimazione, lo scopo della matrice è principalmente quello di forzare il Comandante e l’equipaggio ad accrescere la consapevolezza degli eventi a cui saranno sottoposti, ovvero avviare un processo di pianificazione che è l’elemento più importante per prevenire soluzioni di pericolo.

Prima di salpare ed in generale in tutte le fasi della navigazione il Comandante deve costantemente anticipare, grazie all’esperienza e la preparazione, ciò che sta per accadere, analizzando tutti i possibili pericoli, la probabilità che tale evento si possa verificare e le conseguenze che potrebbe avere, elaborando un piano per la mitigazione del rischio. Fate in modo che per qualunque evenienza abbiate un piano pronto per portare il rischio ad un livello accettabile (BASSO-MOLTO BASSO-INESISTENTE).

Prevenire il pericolo

  1. Verifica le dotazioni di sicurezza e fai in modo che siano accessibili e note a tutto l’equipaggio.
  2. Controlla le condizioni meteo lungo tutta la rotta e per tutta la durata della navigazione/ormeggio.
  3. Verifica che l’imbarcazione sia in buono stato e provvista di tutto il necessario.
  4. Fai un briefing sulla sicurezza e prepara l’equipaggio alle casistiche che richiedono azioni immediate: uomo in mare, incendio a bordo, falla allo scafo.

Nel caso in cui si verifichi una condizione indesiderata o di emergenza procedete con i seguenti 3 steps:

Analizzare la situazione

  1. Cosa è successo e perché e successo?
  2. Cosa succederà se non faccio nulla?
  3. L’equipaggio è preparato a questa casistica?
  4. L’equipaggio è pronto ad applicare la procedura d’emergenza adatta alla circostanza?

Mantenere il controllo dell’imbarcazione

  1. Non reagire d’impulso.
  2. Non abbandonare le manovre.
  3. Coordina con l’equipaggio la manovra che intendi effettuare.
  4. Non aggravare la situazione con una manovra improvvisata.
  5. Assumi l’andatura più idonea (prua, velatura, andatura, motore).

Gestire l’emergenza

  1. Elabora un piano.
  2. Descrivilo accuratamente all’equipaggio.
  3. Assegna compiti specifici all’equipaggio.
  4. Applica tutte la precauzioni del caso e non esporre l’equipaggio e l’imbarcazione a ulteriori  condizioni di pericolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *